Composizione corporea

FacebookLinkedIn

Articoli composizione corporea di questo sito :                                                                                     Perchè partire dalla composizione corporea ?                                                                                            Il sistema nervoso autonomo è in qualche maniera allenabile ?                                                  Analisi qualitativa della composizione corporea                                                                       l’essenziale nella composizione corporea dell’atleta e non

Perché partire dalla composizione corporea

Fare una ‘ fotografia ‘ del nostro corpo prima di iniziare ad allenarci serve a capire come e di ‘cosa’ siamo fatti , serve a formulare gli obiettivi con consapevolezza e gli step per raggiungerli , oltre che a prevedere parte degli ostacoli che potremmo incontrare  .

Mi spiego meglio , la composizione corporea , quella che possiamo fare in palestra , ci permette di avere dei parametri di confronto sia quantitativi che , con i mezzi moderni , anche qualitativi , con un basso margine d’errore .

Per iniziare , le foto sono importanti sia a livello emozionale-motivazionale che come dato ,  peso e altezza sono invece dati che servono per conoscere altri valori come l’indice di massa corporea , la percentuale di massa magra , fino ai più complessi dati cellulari che calcola la bia , questi vanno misurati sempre e con precisione .

plico-uomo

La  centimetria degli arti e del tronco ci informa non solo sui parametri per valutare il miglioramento nel tempo ma sono dati che se ben intrecciati delineano la strada del lavoro da svolgere . Pensiamo al rapporto vita/fianchi per determinare la distribuzione del grasso , o al rapporto vita/altezza per determinare il rischio cardiovascolare .

Questi valori ci aiutano ad individuare l’area su cui lavorare.  Ad esempio in caso di una donna ginoide la probabile area di lavoro sarà cellulite , infiammazione e ritenzione localizzata , o di una persona androide con grasso viscerale , l’area di lavoro sarà riduzione del punto vita . I questi due casi l’allenamento e il regime nutrizionale saranno completamente diversi .

La termografia è indispensabile per determinare la presenza e l’eventuale stadio di cellulite e capire di conseguenza come variare l’attività fisica .

La plicometria o l’adipometria servono per calcolare la densità corporea e quindi la massa magra che assieme ad alcune circonferenze e ai diametri ossei determina il somatotipo , il valore che definisce la tipologia di fisico dal punto di vista della capacità di dimagrire velocemente o di incrementare la muscolatura .

La bioimpedenza fornisce i valori qualitativi del corpo ed individua una serie di parametri cellulari che sono utili per determinare lo stato di forma , come reagisce quel determinato fisico all’attività sportiva e a tutti gli altri stimoli che può avere nell’arco della giornata , nel medio e nel lungo periodo. Tutto ciò per individuare con precisione le aree di lavoro corrette .

La composizione corporea ci permette di avere dei dati , poterli confrontare , avere l’oggettività di essere o meno migliorati ed eventualmente poter aggiustare il tiro ………….

Sandro Zen Personal Trainer a Bassano del Grappa e dintorni

FacebookLinkedIn